Newsletter Reti Solidali

Resta aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter
Indirizzo Mail
logo reti solidali
Home » RIETI SENZA BARRIERE: AL VIA LA QUINTA EDIZIONE
Rieti senza Barriere

RIETI SENZA BARRIERE: AL VIA LA QUINTA EDIZIONE

RIETI SENZA BARRIERE: AL VIA LA QUINTA EDIZIONE

Convegni, formazione, ma anche laboratori e gioco. Contro ogni tipo di barriera, fisica e mentale. Il 15 febbraio si parte con "Piantiamo un melograno"

Giunge quest’anno alla sua quinta edizione Rieti senza Barriere, la grande manifestazione che a Rieti coinvolge associazioni, cittadini, istituzioni sul grande tema delle barriere.

Ideata cinque anni fa su proposta di Atev (Associazione Tutela Evolutiva), associazione che si occupa di disabilità, Rieti senza Barriere nasce per sensibilizzare il territorio sul problema delle barriere architettoniche ed il loro abbattimento.  Nel corso del tempo la manifestazione cresce, raccogliendo e consolidando adesioni e mettendo l’accento su un concetto più ampio di barriere. Non più solo barriere architettoniche, fisiche, tangibili, ma anche tutto quanto è barriera culturale, stigma.

In questo senso la manifestazione viene dedicata all’approfondimento e al confronto su tematiche diversificate: dall’intercultura alla lotta contro la povertà; dalle giovani generazioni alla salute e l’integrazione, alla dispersione scolastica e allo stalking.

Quest’anno il CSV Lazio come Casa del volontariato di Rieti e l’Ufficio Scolastico Provinciale coordineranno insieme alle associazioni del territorio il programma di Rieti senza Barriere 2019.

 

Rieti senza Barriere
Un momento della conferenza stampa di presentazione di ieri.

IL PROGRAMMA. La manifestazione, a cui aderiscono e alla quale partecipano oltre 30 associazioni del territorio –  con il patrocinio, tra gli altri, di Comune di Rieti, Provincia, USP Rieti e Camera di Commercio – prevede un programma ricchissimo di eventi, che si snoderanno fino alla fine di Giugno.

Il primo appuntamento è per il 15 Febbraio, Giornata mondiale contro il cancro infantile. Presso la Casa di accoglienza di Alcli Giorgio e Silvia, in Via del Terminillo, dalle 10.45 Fiagop (la Federazione nazionale delle associazioni di genitori di bambini e adolescenti che hanno contratto tumori o leucemie, che riunisce la maggior parte delle organizzazioni italiane) propone “Piantiamo un melograno. Diamo radici alla speranza”.

Si prosegue con le numerose iniziative in programma tra convegni, incontri di formazione, seminari e laboratori. Non mancheranno poi i momenti più leggeri e di intrattenimento ludico, per tutte le fasce di età.

Rieti senza Barriere sempre più diventa così un grande contenitore. Per riflettere e confrontarsi su tutto quanto, tangibile o meno, nel quotidiano delle persone possa diventare barriera. Ma anche per stare insieme. Un grande contenitore di conoscenza reciproca.

Tra le altre iniziative segnaliamo:

il 21 febbraio dalle 16.30 alle 19.00 “Le associazioni si presentano”, presso la Casa del Volontariato di Rieti , in Piazzale Mercatanti;

il 23 febbraio l’appuntamento presso il centro commerciale Perseo  dalle 15.30 alle 20 con il trucca bimbi, i giochi da tavolo per tutte le età, i clown, le esibizioni delle scuole di danza e del campione italiano junior di organetto Matteo Tortora;

il 9 marzo c’è poi il primo incontro di formazione su emergenza e disabilità, dedicato agli operatori del soccorso . Dalle 9.30 alle 12 presso la Camera di Commercio, in Via Paolo Borsellino 16.

E poi tanti altri appuntamenti, fino al 22 Giugno. Leggi qui il programma completo di Rieti senza Barriere.

 

Se avete correzioni o suggerimenti da proporci, scrivete a comunicazione@cesv.org

 

Print Friendly, PDF & Email
Redazione

La redazione di Reti Solidali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *