Newsletter Reti Solidali

Resta aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter
Indirizzo Mail
logo reti solidali
Home » A OSTIA QUATTRO GIORNI PER ESSERE MENO SOCIAL E PIÙ SOCIALI
Ostia social Days

A OSTIA QUATTRO GIORNI PER ESSERE MENO SOCIAL E PIÙ SOCIALI

A OSTIA QUATTRO GIORNI PER ESSERE MENO SOCIAL E PIÙ SOCIALI

I Social Days sono stati occasione di festa, gioco, solidarietà, dibattiti. Per riscoprire le relazioni vere e il valore del territorio

Dal 13 al 16 luglio il cosiddetto “Curvone” di Ostia, ossia Piazzale Magellano a ridosso della spiaggia del litorale romano, ha ospitato i SOCI@L DAYS, il festival delle Associazioni del X Municipio. Più di 40 associazioni hanno dato vita a quattro intense giornate di animazione, intrattenimento, aperitivi, proposte e servizi per il territorio, volontariato, mostre d’arte, di fotografia e poesia, stand di artigiani locali e associazioni del territorio, sport e tanta musica dal vivo.

L’evento, che è già al suo secondo anno, è completamente autorganizzato e autofinanziato dalle associazioni  non profit. Il dialogo, l’incontro e la condivisione sono stati i protagonisti di queste giornate.

Ostia Social DaysCONTRO LA RASSEGNAZIONE. Per Ostia i Social days sono stati un’iniziativa importante di solidarietà, con lo scopo di far conoscere le associazioni territoriali alla cittadinanza e far vedere che c’è qualcuno che tutti i giorni opera per il bene comune e non accetta di restare terra di indifferenza e rassegnazione.

Sono soprattutto i giovani ed essere coinvolti nella impegnativa organizzazione dal basso dei Social Days, e la loro passione e il loro entusiasmo si respirava andando a farsi una passeggiata tra gli stand al tramonto o la sera dopo cena, tra le note di qualche interessante gruppo musicale che si faceva conoscere ed acclamare sul palco.

LA VERA SOCIALITÀ. Ogni anno la festa ha un tema conduttore, quest’anno la tematica è stata la vera socialità: togliere le cuffiette, alzare gli occhi dagli smartphone, guardarsi negli occhi e giocare insieme a basket, a calcio, a biliardino… insomma stare insieme in armonia.

E l’allestimento che è stato creato giocava proprio sul doppio senso dei social network:  i banchetti degli artigiani sono diventati Amazon; la zona lettura e bookcrossing è diventata Wikipedia, per rilassarsi con un libro condiviso e un buon drink; laboratori e intrattenimento hand made per grandi e piccoli sono stati attivi a tutte le ore nell’area Playstore. Insomma tutto all’insegna della vera socialità.

Tante le  associazioni partecipanti, anche molto diverse tra loro, ma con in comune la peculiarità del volontariato e del non profit, la centralità dell’individuo, lo stare insieme, il condividere e confrontarsi.

Ostia Social DaysI DIBATTITI E GLI EVENTI. Interessanti i dibattiti tenuti ogni giorno durante i Social Days: si è parlato di diritti per tutti, aggregazione, immigrazione, disabili e di tanto bel calcio popolare. Tante le band emergenti locali e gli artisti di calibro nazionale che si sono alternati sul palco in questi 4 giorni il gran finale ha visto la partecipazione, come lo scorso anno, de Il Muro del Canto, una band di musica folk rock romana che dà voce al popolo.

Nel corso dell’evento sono stati raccolti indumenti e beni di prima necessità per sostenere il Baobab, centro d’accoglienza per i migranti, che sono di passaggio nella zona di Roma. L’evento ha deciso di dare appoggio al centro a seguito dei numerosi sgomberi che si sono verificati nel corso degli ultimi mesi, prima in via Cupa e successivamente al presidio organizzato alla stazione Tiburtina e in piazzale Maslax.

RILASSATEVI. I Social Days vogliono essere un’occasione per ricreare un tessuto sociale che, nell’era dei social network, ha completamente smarrito dialogo e collaborazione.

«Lasciatevi trasportare dagli esperti del riciclo e dagli artigiani più originali che abbiate mai visto, fatevi trascinare dalla musica e dalle melodie delle tantissime band locali e internazionali presenti al festival, inciampate nei numerosi dipinti e sculture, innamoratevi di fronte ad una poesia, emozionatevi davanti ad una foto, assaporate i nostri drink, divoratevi i nostri numerosi piatti, fatevi rapire dalla bellezza che distribuiremo, spalancate gli occhi e siate pronti al dialogo e ad esprimere ogni vostra passione più nascosta!». Questo l’invito lanciato dagli organizzatori ad apertura dell’evento.

Ostia Social DaysLE ASSOCIAZIONI CHE HANNO PARTECIPATO: AGISCO, AMICI DEL PARCO DELLA MADONNETTA, ANIME D’INCHIOSTRO, ANT – Associazione nazionale tumori, APURIMAC, ARCA DI RITA ONLUS, ASILO NEL BOSCO, BAOBAB EXPERIENCE, BONAFIDES, BOOKCROSSING OSTIA, CIAO ONLUS, CICLOFFICINA POPOLARE, CITTADINANZA ATTIVA ONLUS. COMUNITÀ DI SANT’EGIDIO, CROCE ROSSA ITALIANA, DINAMO OSTIA, EMERGENCY, Fai Antiusura Ostia Volare ONLUS, GREENPEACE, HAPPY TIME ONLUS, HOP – Humanity Over People, INFORMAZIONE ATTIVA ONLUS, L’ALTERNATIVA ONLUS, LIBERA, LIPU, MADE IN SCAMPIA, MEDICI SENZA FRONTIERE, MOVIMENTO NONVIOLENTO, OSTIA IN BICI, OSTIA PER L’AFRICA ONLUS, RICICLOVE, RISTAZIONARTI ONLUS, SAVE THE CHILDREN, SIAMO QUASI UNA COSA SERIA, SPARTAK LIDENSE, ATLETICO SAN LORENZO, HOPEBALL, LIBERI NANTES,RESTO DEL MONDO, SALUTE e SVILUPPO, TENDA DEI POPOLI, TOTTI SOCCER SCHOOL, Associazione IO, NOI, Fabbricanti Del Gusto

(Le foto di questo articolo sono di Valentina Avella)

 

Valentina Avella
Valentina Avella

Laureata in Psicologia, sono operatrice territoriale presso il CESV. Mi piace non stare mai ferma e viaggiare... soprattutto con la mia moto! Il valore più grande per me, pur amando la tranquillità, è coltivare relazioni con gli altri e condividere esperienze.

Newsletter Reti Solidali

Resta aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter
Indirizzo Mail
Secure and Spam free...