logo reti solidali
Home » LA SERATA DI GALA DEDICATA ALLA SOLIDARIETÀ
annalaura onlus

LA SERATA DI GALA DEDICATA ALLA SOLIDARIETÀ

LA SERATA DI GALA DEDICATA ALLA SOLIDARIETÀ

A Terracina la cena di beneficenza dell’Associazione AnnaLaura Onlus a sostegno dei malati oncologici e delle loro famiglie.

Scendono in campo gli chef per un evento all’insegna della solidarietà. Anche quest’anno una cucina d’eccezione appoggia la causa dell’associazione AnnaLaura Onlus, da anni impegnata a promuovere il diritto alla vita e la tutela della dignità umana nelle malattie oncologiche. Il 31 marzo torna infatti all’Hotel Torre del Sole di Terracina Il Gran Galà della Solidarietà, organizzato grazie alla partecipazione della Federazione Italiana Cuochi Regione Lazio e del Dipartimento Solidarietà Emergenze FIC “Insieme a voi”, in collaborazione con l’Associazione Provinciale Cuochi Latina e l’R2 executive Team – Ristoratori volontari di Protezione Civilegran gala annalaura onlus
Immancabile poi la presenza di un ospite d’eccezione, che quest’anno sarà Renato Raimo: attore italiano laureato in Farmacia, protagonista della soap opera Cento Vetrine.
Molti fornitori metteranno a disposizione il necessario per la cena gratuitamente, o a prezzi accessibili: «la serata quindi sarà quasi a costo zero per AnnaLaura Onlus – ci racconta Ettorina Silvia Michelazzo, presidente di AnnaLaura Onlus – perché tutti hanno deciso di dare il loro contributo e di entrare in questo grande ingranaggio di solidarietà». I proventi del Gran Galà saranno devoluti all’associazione, che li impiegherà per “donare” un medico in più al reparto oncologico dell’Ospedale A. Fiorini di Terracina. «Al momento gli oncologi sono due – continua Michelazzo – ma il territorio da coprire è molto vasto e un terzo medico potrebbe fare la differenza».

Un testamento spirituale da onorare

AnnaLaura Onlus nasce come un testamento spirituale, affidato da Laura L’Aurora, a pochi mesi dalla sua morte, alla compagna di chemioterapia Ettorina Michelazzo. L’apertura di un Day Hospital Oncologico presso l’Ospedale A. Fiorini di Terracina diventa così il primo dei molti progetti realizzati dall’associazione in nome di Laura, decisa a garantire un servizio d’assistenza all’utente sia dal punto di vista sanitario che psicologico.
L’associazione dona attrezzature sanitarie e strumenti informatici a favore del day hospital, offre assistenza domiciliare ai pazienti oncologici e servizi di trasporto nei luoghi di cura, stanzia fondi per borse di studio a medici e infermieri. «Rivolgiamo la nostra attenzione soprattutto al reparto oncologico dell’ospedale A. Fiorini di Terracina – continua Michelazzo –  molti pazienti oncologici hanno però bisogno di effettuare controlli anche in altri reparti, come quello di radiologia, oppure sono pazienti in dialisi. Ecco perché abbiamo donato all’ospedale oggetti semplici (ma fondamentali!) come le stampanti, ma anche strumentazioni mediche come l’ecografo e il letto bilancia per la dialisi».

Il progetto Melanoma

Tra le attività avviate dall’associazione, una menzione particolare merita il progetto Melanoma, che nasce nel 2009 grazie all’appoggio dell’ASL di Latina e alla partecipazione dell’Università La Sapienza – Polo Pontino Terracina. annalaura onlus
Parola d’ordine “prevenzione”, il progetto mira ad incoraggiare il monitoraggio delle lesioni cutanee sospette e a diffondere le informazioni utili sui fattori di rischio. AnnaLaura Onlus ha quindi lavorato perché due volte a settimana fosse garantito ai pazienti uno screening gratuito, presso il Day Hospital Oncologico dell’Ospedale A. Fiorini di Terracina.
«L’obiettivo è fare in modo che le persone colpite da Melanoma lo scoprano in tempi utili per curarsi, debellare la malattia o almeno tenerla sotto controllo», dice Michelazzo.

 

Print Friendly, PDF & Email
Isadora Casadonte
Isadora Casadonte

Mentre studia giornalismo all'università, conosce il mondo del non profit e dell'attivismo civico. Si specializza in comunicazione alla Sole 24 Ore Business School e inizia a lavorare nel settore dei media digitali. Oggi si occupa di crowdfunding: sviluppa strategie di engagement per le aziende e affianca le ONP nelle campagne di raccolta fondi online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *