logo reti solidali
Home » CIAO EUGENIO DE CRESCENZO, UOMO DI AMICIZIA E DI IMPEGNO
Eugenio De Crescenzo

CIAO EUGENIO DE CRESCENZO, UOMO DI AMICIZIA E DI IMPEGNO

CIAO EUGENIO DE CRESCENZO, UOMO DI AMICIZIA E DI IMPEGNO

Il vicepresidente di AGCI ci ha lasciato, ma i frutti del suo impegno pluridecennale, per la città di Roma e per il volontariato del Lazio, restano

Il COVID19 si è portato via anche Eugenio De Crescenzo, amico e compagno di tante battaglie.

 

Eugenio De CrescenzoEugenio De Crescenzo era vicepresidente di AGCI (Associazione Generale Cooperative Italiane), di cui era stato presidente nazionale per il settore solidarietà. Era un uomo educato e gentile – cosa rara di questi tempi – ma nello stesso tempo partecipe e generoso nello spendersi, oltre che capace di grandi amicizie. La portavoce del Forum del Terzo Settore, Francesca Danese, racconta che, già ricoverato in ospedale in rianimazione, si preoccupava del vicino di letto, portato lì da una RSA: le mandava messaggi perché voleva procurargli un pigiama e cercava un volontario che potesse aiutarlo.

Per CSV Lazio è stato negli anni un partner prezioso, che ha partecipato a iniziative e progetti. E lo è stato per tutto il volontariato: era infatti impegnato nel Coordinamento Periferie (un suo contributo su questo tema l’abbiamo pubblicato qui, su Reti Solidali)e in Carte in Regola; nel Coordinamento Valore Sociale e quindi nella battaglia sugli affitti alle associazioni e sugli spazi sociali; per il futuro dei nidi convenzionati; per la difesa dei piccoli teatri e così via, sempre in difesa di quella Roma che amava tanto e dei suoi cittadini.

Era un uomo ragionevole, nel senso che portava nelle riunioni la sua lucidità e capacità di mediazione, ma quando veniva il momento di decidere, sapeva farlo. Sapeva guardare al futuro e credeva fortemente nell’innovazione, anche nel Terzo settore, come motore di crescita e di efficacia. Aveva una mentalità aperta e collaborativa: credeva nel lavoro di rete e cercava di tessere relazioni (anche tra AGCI , Legacoop e Confcooperative). Era convinto della necessità di investire in formazione, anche sperimentando metodologie nuove.

Tutto CSVLazio si unisce al cordoglio per la scomparsa di Eugenio, che non dimenticheremo.

 

Print Friendly, PDF & Email

16 commenti su “CIAO EUGENIO DE CRESCENZO, UOMO DI AMICIZIA E DI IMPEGNO

  1. Una perdita quella di Eugenio De Crescenzo anche per tutto il mondo dell’educazione, dei Diritti dell’infanzia e della cultura nelle cui strutture associative , come la Rete educativa FIORE, Oltre il Pregiudizio, ADP, le coop Utopia 2000 e Luogo Comune , l’Associazione Nazionale Animatori, la Federazione Musico Terapia- FE.DI.M, IL TEATRO di PORTA Portese, le Associazioni AliaNova, Cisiamoefacciamo, la Rosa Roja e il Progetto Itaca Roma delle cui attività e strutture era associato o sostenire. Quanto ha dato e portato è già Patrimonio Comune e Bene Comune di questo mondo.

  2. È una terribile notizia, incredibile nel senso che non ci si riesce a credere. Ho avuto modo di conoscerlo di persona ed era davvero una persona con alti valori morali e sociali, coerente e aperto e solidale verso gli altri. Una stretta allo stomaco alla notizia, un forte dolore. Io, insieme a tutta l organizzazione che rappresento -Gnosis cooperativa sociale onlus – esprimo a lui un grande ringraziamento per tutto l impegno che ha messo nel suo lavoro, per il patrimonio umano e sociale che ci ha lasciato e le più sentite condoglianze alla famiglia. Che il cielo lo accolga tra gli angeli e che continui a vegliare su di noi da lassù.
    Grazie Eugenio.

  3. Ciao Eugenio!
    Sei stato un grande! Un modello per tutto il Terzo settore. Un partner prezioso per Roma Capitale.
    Antonia Caruso

  4. È bastato un incontro, proprio qualche settimana fa… per costruire un progetto lavorativo ma ancor più un rapporto amichevole, perché nonostante fossi un leader, eri e rimarrai sempre una persona speciale e umile.
    Spero che il tuo sogno lavorativo di cui parlammo e progettammo possa concretizzarsi quanto prima in tuo onore!
    Cinzia (Luxury manifatture cooperativa sociale)

  5. Nel 2002 avviammo insieme un progetto importante, il Consorzio Integra, per il quale nel tempo ci alternammo nel ruolo di presidente e per il quale avemmo discussioni dure e sempre appassionate, io consapevole del tuo sapere da studioso e tu consapevole della forza delle mie idee.
    Per un po’ di tempo forse non ci siamo parlati ma… negli ultimi incontri avevamo ritrovato sguardi di complicità e tu… eri tornato a quel modo di salutarmi con un pizzico alla guancia.
    Ciao Eugenio, che la terra ti sia lieve.

  6. Mi dispiace tantissimo della sua scomparsa: uomo e cooperatore sempre impegnato nel sociale con uno stile gentile e attento ai rapporti umani. Anche dopo lunghi periodi in cui non ci si incontrava sempre un abbraccio e un sorriso da vecchi amici

  7. Ricordo Eugenio, uomo tenace ma corretto,voleva sempre dare una mano a tutti, cosa rara,ci siamo visti qualche mese fa ad un convegno, mi fece molto piacere era tanto che non ci vedevamo, ma la cosa che mi colpì di più fu quando salutò degli amici che hanno passato dei guai per le vicende passate,anche in quei piccoli momenti si vede il valore di una persona, riposa in pace Eugenio la tua mancanza si sentirà

  8. Una grande perdita. Un uomo ragionevole con una capacità naturale di mediazione della cooperazione che se ne va. Un grande abbraccio Eugenio, buon viaggio ti porteremo nelle nostre menti e nel cuore. Annalisa Scepi (obiettivo uomo)

  9. Ho conosciuto Eugenio a metà degli anni 90 ed ho subito apprezzato l’empatia e la disponibilità che te lo faceva sentire vicino fosse per un caffè o per dare una mano a chi era in difficoltà. L’ho reincontrato venti anni dopo ed era sempre lo stesso, sempre con lo spirito dell” on the road”. Un grazie per averti conosciuto Eugenio.

  10. Sono Debora una persona disabile ho appreso ora la notizia e sono senza parole e con il cuore pieno di dolore e di lacrime conosco Eugenio da più di 20 anni e per me è come se fosse morto mio padre ed ora dal celo mi guarderà e sarà felicissimo di sapere che dopo tanti tantissimi anni sono stata assunta con contratto a tempo indeterminato ma non ho fatto in tempo a dirglielo. EUGENIO continuerai a vivere sempre nel mio cuore TVTTB

  11. Una persona rara, un uomo colto e dedito al lavoro sociale.
    Ha portato nel mondo della scuola la sua pacatezza e la sua capacità di far squadra. Siamo molto addolorato tutti: DS, docenti, assistenti specialistici, alunni , Ata e genitori. Addio caro amico , proteggici dal cielo in questa epoca buia e tempestosa.
    Con sincero affetto
    Istituto Tecnico Agrario Emilio Sereni

  12. Sono addolorato della scomparsa di Eugenio. Compagno di tante battaglie, con lui avevamo sognato una unica grande organizzazione della cooperazione sociale. Ricorderò sempre il suo sorriso, la sua lucidità, la sua amicizia e le sue altre mille qualità.
    Tante parole che vorrei dire, mi si mozzano in gola per la commozione. Addio
    Pino Bongiorno

  13. Caro Eugenio,
    ancora non riesco a credere che sia vero e che non collaboreremo più a rendere le nostre periferie e la nostra città più equa, bella e solidale. Tuttavia il mio sentire più profondo mi ispira un pensiero che desidero condividere con tutte le persone che ti vogliono bene e che cioè tu continuerai a sostenere e guidare il nostro impegno parlandoci dal profondo dei nostri cuori e facendo tesoro di una visione più alta ed espansa che solo dopo la dipartita da questa dimensione, può essere visibile e chiara. Starà a noi, una volta terminato questo presente di dolore, aprire il cuore per ascoltare e dare valore e onorare il sacrificio di tanti, che come te, non vedremo più accanto a noi, pur nella certezza che sono sempre li ad incitarci ad andare avanti e a dare il meglio di sè, per un mondo migliore. Grazie. 🙏

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *