logo reti solidali
Home » Psichiatria: i trent’anni che hanno fatto la rivoluzione
Basaglia

Psichiatria: i trent’anni che hanno fatto la rivoluzione

Psichiatria: i trent’anni che hanno fatto la rivoluzione

John Foot ricostruisce i dibattiti, i conflitti, le esperienze che dal 1961 in poi hanno costruito il percorso verso la chiusura dei manicomi

Morricone cop.

 

 

John Foot
La “Repubblica dei matti”. Franco Basaglia e la psichiatria radicale in Italia, 1961-1978
Feltrinelli 2014
pp. 392, € 22,00

 

 

 

L’inglese John Foot ricorda ad un paese smemorato e sfiduciato uno dei momenti più alti della sua storia recente: il percorso politico, culturale, umano che ha portato nell’arco di un trentennio alla chiusura dei manicomi in Italia.
In principio è Gorizia: “una rivoluzione ai margini d’Europa”, come recita il titolo del primo capitolo; qui un giovane Basaglia mette in piedi un’equipe che disseminerà nel corso degli anni il verbo della liberazione dei “matti” dalle catene di un’oppressione ammantata di scientificità.
Ma in mezzo c’è molto altro: luoghi ed esperienze della liberazione meno citate e conosciute – Perugia, Arezzo, Reggio Emilia, Parma – il manicomio di Trieste e Marco Cavallo (tra i più conosciuti e citati, ma che nel libro vengono riportati ad una esperienza, importante certo, tra le altre), la legge 180 e la definitiva chiusura dei manicomi nel 1998.
Il pregio del libro è quello di sfuggire ad una prospettiva Basaglia-centrica, e di portare alla luce il clima dell’epoca, i dibattiti, gli scontri, le vite di persone appassionate e che sono riuscite a coniugare felicemente teoria e prassi di una liberazione che, pur parziale e tra mille contraddizioni, è avvenuta, segnando il passaggio tra un prima ed un dopo.
L’autore non riesce a nascondere l’interesse e la partecipazione per la storia raccontata, che però, lungi dal rappresentare un limite, ravviva un libro rigoroso e documentato, capace di portarci direttamente nell’atmosfera elettrizzante e turbolenta del periodo.
E che ci pone una serie di domande ancora attuali: cosa è la malattia mentale, quali sono i meccanismi dell’esclusione sociale, come nascono e come si riproducono.

Print Friendly, PDF & Email
Enzo Morricone
Enzo Morricone

Coordinatore del CSV Lazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *