Newsletter Reti Solidali

Resta aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter
Indirizzo Mail
logo reti solidali
Home » APERTO A ROMA LO SPORTELLO AFFIDO, IN SUPPORTO A CHI VUOLE ACCOGLIERE
sportello affido

APERTO A ROMA LO SPORTELLO AFFIDO, IN SUPPORTO A CHI VUOLE ACCOGLIERE

APERTO A ROMA LO SPORTELLO AFFIDO, IN SUPPORTO A CHI VUOLE ACCOGLIERE

L'associazione M'aMa-Dalla parte dei bambini offre consulenza, formazione e sostegno ai single e alle coppie

Lo scorso 18 luglio è stato inaugurato a Roma, in via Rasella 150, il primo Sportello Affido promosso dall’associazione M’aMa-Dalla Parte dei Bambini in collaborazione con l’associazione Giovanna D’Arco onlus. Uno spazio nato per divulgare la cultura dell’accoglienza per un tema – quello dell’affido familiare – ancora poco conosciuto.

 

L’ASSOCIAZIONE. M’aMa – Dalla Parte dei Bambini  è nata nel 2017 da quattro coraggiose mamme biologiche, affidatarie e adottive con lo scopo di creare una grande rete di collaborazione tra enti pubblici (servizi sociali e tribunali), famiglie adottive, e coppie di cittadini o cittadini single che vogliono intraprendere questo percorso di accoglienza. Ha inoltre creato un database nazionale di famiglie che hanno ricevuto formazione dagli enti competenti, disponibili ad accogliere in affido o adozione, minorenni segnalati dai servizi sociali o dai tribunali per i minorenni dell’intero territorio nazionale.

«L’associazione opera a livello nazionale già da un anno», racconta la dottoressa Karin Falconi, una delle mamme fondatrici. «La sede legale è a Roma, ma ha sedi operative in Toscana, Lombardia e Veneto e Toscana. Il primo sportello che abbiamo aperto è stato questo di Roma; le prossime aperture, da settembre, in Calabria, Piemonte, Toscana, Marche, Umbria. Grazie alle tante richieste che quotidianamente arrivano sul nostro sito e sui nostri social, abbiamo pensato che fosse necessario creare un punto di riferimento per tutte quelle coppie e single che cercano informazioni sull’affido. Purtroppo nel centro e sud Italia c’è ancora poco conoscenza di questa possibilità».

«C’è un filo conduttore che lega tutte le nostre mamme», conclude Karin, «e cioè il grado di miglioramento dei bambini accolti (affetti da qualsiasi problema fisico o cognitivo) dal giorno in cui entrano nel nucleo affidatario a pochissime settimane dopo la permanenza: il bambino ha un cambiamento che ti emoziona, un recupero che va al di là della diagnosi su carta, perché entra in gioco una medicina speciale: il linguaggio del cuore».

 

sportello affido
L’inaugurazione dello Sportello Affido, a Roma

LA FORMAZIONE. M’aMa, in particolare, si è specializzata sulla sensibilizzazione all’accoglienza di quei bambini con “bisogni speciali”: minori da zero ai 18 anni con handicap cognitivi o fisici, che hanno subìto maltrattamenti o abusi sessuali o affetti da altri disturbi. Da Marzo 2017 l’associazione su tutto il territorio nazionale è riuscita a trovare una famiglia a circa 60 bambini “difficilmente collocabili”. «Per noi è importante che tutti i bambini abbiano il diritto di crescere in una famiglia – anche i più grandicelli, gli adolescenti – per avere l’opportunità di formarsi scoprire se stessi e il mondo. Ciò che spesso ripetiamo è che la diversità non può che essere arricchente per chi la accoglie. Crediamo fortemente nella formazione delle famiglie e dei single affidatari. Anche per questo nasce lo Sportello Affido: per inviare gli aspiranti affidatari a formarsi presso gli enti competenti territoriali e poi essere ulteriormente sensibilizzati e sostenuti anche da noi che lavoriamo costantemente in rete».

 

I SERVIZI. L’affido, a differenza dell’adozione attraverso la quale il minore diventa figlio legittimo, ha durate diverse, ma soprattutto vuole preservare il legame del minore con i genitori biologici: chiede espressamente alla famiglia affidataria il pieno rispetto, al di là dei pregiudizi e delle considerazioni che si possono avere su quella famiglia.  «Oltre ad indirizzare le persone interessate all’Affido ai corsi di formazione organizzati sul territorio, M’aMa offre un servizio di assistenza h24 a tutte le famiglie o single affidatari che si trovassero in difficoltà. Il nostro compito è sostenere l’intera rete che si viene a creare, fatta dai genitori che accolgono, dal minore, e da quelli biologici».

Lo Sportello Affido di via Rasella 150  offre servizio gratuito solo su appuntamento: si può inviare una mail a mamalazioassociazione@gmail.com o chiamare il numero 339.8322065. Possono rivolgersi allo sportello single, coppie sposate e non, con e senza figli gruppi di persone e realtà associative.

sportello affido

 

 

 

 

 

 

Se avete correzioni o suggerimenti da proporci, scrivete a comunicazione@cesv.org

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Ermanno Giuca
Ermanno Giuca

27 anni, laureato in scienze della comunicazione sociale. Ho collaborato come redattore e video-maker con diverse realtà non-profit tra cui la FIDAS (Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue) e "Salesiani per il sociale" in cui attualmente curo la comunicazione web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter Reti Solidali

Resta aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter
Indirizzo Mail
Secure and Spam free...