logo reti solidali
Home » UN AIRONE PROMUOVE IL PARCO DEI MONTI AURUNCI

UN AIRONE PROMUOVE IL PARCO DEI MONTI AURUNCI

UN AIRONE PROMUOVE IL PARCO DEI MONTI AURUNCI

Il progetto APE è nella piattaforma di crowdfunding WITHYOUWEDO

Un cammino nei Monti Aurunci attraverso le meraviglie del parco Parco Naturale: questo invita a fare il video di promozione del progetto “A.P.E. Apprendere Percorsi EcoSostenibili. Viaggiando tra natura e cultura per uno sviluppo eco -sostenibile del territorio” promosso dall’associazione Airone su WITHYOUWEDO.

Il fund raising per il progetto

WhithYouWeDo è una piattaforma di crowdfunding che nasce da #ilfuturoèditutti, attività di Corporate Social Responsability di Telecom Italia. Il crowdfunding è una modalità di finanziamento via web che ha l’obiettivo di raccogliere fondi, anche piccole somme, per finanziare progetti. In questo caso, la raccolta sostiene la realizzazione di progetti innovativi dal valore sociale, proposti da enti, associazioni e cittadini nei campi della cultura digitale, dell’innovazione sociale e della tutela dell’ambiente.
Entrare nella piattaforma inaugurata lo scorso 8 aprile da Telecom Italia è semplice: andando sul sito è possibile inserire la propria idea: un team di esperti sceglie di volta in volta, per ogni singola area, 5 progetti che resteranno online – con possibilità di essere finanziati per un periodo tra i 90 ed i 120 giorni.
Ed è proprio nella sezione ambiente della piattaforma che è entrata Airone, l’associazione della provincia di Latina, impegnata da anni nella promozione del benessere e della qualità della vita e del territorio e tutela dei diritti.

Cos’è APE

airone_logoCon il progetto APE Apprendere Percorsi Ecosostenibili, realizzato in partnership con l’Ente Regionale Parco dei Monti Aurunci, Airone invita ad un “cammino” nel Parco Naturale, per promuoverne la conoscenza, la tutela ambientale e lo sviluppo ecosostenibile.
Tutto questo attraverso progetti di sviluppo, di didattica ambientale, di tutela e valorizzazione del patrimonio naturalistico e storico-culturale, di turismo sostenibile, che si traducono in visite guidate, escursioni, campi scuola, laboratori socio-educativi e ricreativi.
Rivolto agli alunni delle scuole,  il progetto  – che coinvolgerà circa 850 ragazzi – vuole principalmente educare alla sostenibilità, offrire alle giovani generazioni percorsi educativi nella natura, nella storia e nella cultura locale per insegnargli ad amare e salvaguardare il nostro patrimonio, facendogli scoprire luoghi poco noti. Tra questi particolarmente interessanti le visite al Museo Naturalistico di Spigno e al Museo Carsico ed al  Palazzo Spinelli di Esperia.

 

 

“Ci siamo appassionati a questo progetto», dice Anna Zungri, presidente dell’associazione,  «perché il “nostro” parco è ricco di bellezze naturali storico-culturali poco conosciute, ma ci stiamo anche collegando con località limitrofe che hanno interesse naturalistico, storico e artistico, come l’antica città romana Minturnae o il Santuario di San Cosma.

Quindi conoscenza, promozione, valorizzazione e tutela del nostro patrimonio naturalistico storico e archeologico, questo è il senso di APE.

monti_aurunci

«L’esperienza diretta è sicuramente il metodo più efficace per promuovere soprattutto tra i giovani una coscienza ambientale» continua Anna, «il fine è sviluppare in loro consapevolezza, interesse e attenzione verso la tutela e la valorizzazione del nostro patrimonio naturalistico, culturale e storico-archeologico».

Il futuro è in rete

Questo progetto sta generando interesse e sinergie tra enti pubblici, privati e di Terzo settore che hanno portato a pensare ad un nuovo progetto che allargherà il concetto di APE da tutela del patrimonio a  promozione della qualità della vita di adulti, anche stranieri, disabili ed anziani, con lo scopo di promuovere un rilancio delle strutture ricettive sul territorio e favorire – in una terra caratterizzata da un alto tasso di disoccupazione –  uno sviluppo economico.

Il progetto è partito in partnership con il Parco dei Monti Aurunci e con CSV del Lazio CESV e SPES soprattutto nella fase progettuale, ma molti sono gli enti che stanno credendo nell’idea e numerose sono le adesioni che continuano ad arrivare. Adesioni che si traducono in sostegno economico.

Per le informazioni su l’associazione Airone: FB Associazione Airone; Twitter Associazione Airone @As_Airone.

download

 

Tutte le informazioni sulla piattaforma Withyouwedo, su come presentare o sostenere un progetto all’indirizzo withyouwedo.telecomitalia.com

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Loretta Barile
Avatar

Lavora nell’area comunicazione e promozione del Cesv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *